Log in

IN TRAPPOLA LA BANCA ! AZIENDA CONTROLLA CONTO CORRENTE !

December 30, 2015 by guest

Senza ombra di dubbio uno dei metodi più efficace per mettere in difficoltà una banca è quello di sottoporla ad un serrato controllo. Oggi esistono vari professionisti capaci di effettuare conteggi econometrici al fine di comprendere cosa sia dovuto e cosa no, ma è comunque necessario prestare molta attenzione alla scelta del professionista, l’ avvocato o il commerc...

Leggi tutto

Associazione D.E.C.I.BA incredibile successo

December 28, 2015 by guest

L’anno 2015 per l’associazione DECIBA rappresenta l’anno del successo, l’informazione profusa dal gruppo ha raggiunto milioni di persone. Grazie alle collaborazioni di blogger e gruppi social network abbiamo raggiunto i 30 milioni di contatti settimanali e i nostri Video hanno ottenuto fino ad 1 Milione di visualizzazioni. ...

Leggi tutto

BANCA ETRURIA : VIOLAZIONE DELLA COSTITUZIONE DA PARTE DEL GOVERNO

December 22, 2015 by guest

Tutta l’Unione europea è in radicale contrasto con la nostra costituzione economica.Intanto il principio del libero mercato e quello della concorrenza, dogmi fondamentali dell’Unione europea, contrastano con il principio della programmazione economica, costituzionalmente stabilito. La norma fondamentale della nostra costituzione economica, quella che è stata chiamata ...

Leggi tutto

Associazione D.E.C.I.BA incredibile successo

L’anno 2015 per l’associazione DECIBA rappresenta l’anno del successo, l’informazione profusa dal gruppo ha raggiunto...

Leggi tutto

Banche Ue: Moody's, rischi contagio da Grexit ridotti ma non eliminati

  • Pubblicato in News

La reazione del mercato ad un'uscita della Grecia potrebbe ancora influenzare negativamente i profili di credito di alcune banche europee.

I rischi di contagio sono stati sostanzialmente ridotti, ma non eliminati.

Lo sostiene l'agenzia di rating Moody's in un'analisi appena diffusa in cui precisa che sono tre i canali principali di tale contagio ad impatto rating presi in considerazione in caso di aumento della probabilità di una Grexit: l'ambiente operativo, partecipazioni delle banche nei titoli di Stato e la capacità di un governo di fornire supporto alle banche, se necessario.

I mercati finanziari hanno reagito con una certa volatilità al "no" degli elettori greci ai termini imposti ad Atene dai creditori internazionali, in particolare in Italia, Spagna, Portogallo e Irlanda.

Per il momento, spiega Moody's, "ci aspettiamo che l'impatto di qualsiasi instabilità supplementare sulle banche in questi paesi rimanga relativamente contenuta e non un fattore scatenante per eventuali azioni di rating immediate".

Tuttavia, la situazione rimane fluida, conclude, quindi la valutazione potrebbe cambiare rapidamente.

Tagged under fallimento; grecia banche