Log in

Attenzione Liquido per sigaretta elettronica: come sceglierlo, quali sono sicuri e quali no

  • Pubblicato in News

 

 

 

Attenzione Liquido per sigaretta elettronica: come sceglierlo, quali sono sicuri e quali no

Il miglior liquido per sigaretta elettronica: scegli il gusto e la giusta concentrazione di nicotina per dire basta al tabacco!

Hai finalmente deciso di dare un taglio alle sigarette tradizionali e sostituirle con i vaporizzatori personali, ma non sai come scegliere il liquido adatto che risponda alle tue esigenze?

Per darvi delle giuste indicazioni, abbiamo richiesto parere e consulenza a una delle aziende storiche del settore, Bandz Srl (www.bandz-srl.eu) il cui staff tecnico ha soddisfatto tutte le nostre curiosità. Vediamo insieme le caratteristiche più importanti che un liquido per sigaretta elettronica deve assolutamente avere (gusto e concentrazione di nicotina).

 

Qui  https://youtu.be/BgsUDupOR3U Interessante intervista del Dott.Filippo Zini Aromatiere 

 

Liquido per sigaretta elettronica: come sceglierlo

I liquidi per le sigarette elettroniche sono composti da due sostanze principali, il glicole propilenico (Il glicole propilenico può essere prodotto industrialmente dalla reazione di idratazione dell'ossido di propilene. Attraverso un processo di purificazione si ottiene un Glicole Propilenico di grado farmaceutico di grado USP/JP/EP/BP che è tipicamente puro al 99.5% o più) e il glicerolo (è un componente dei lipidi (oli e grassi) e dei fosfolipidi o glicolipidi, dai quali viene ottenuto per idrolisi o trans-esterificazione). Questi due componenti vengono utilizzati sia nell’industria cosmetica per la produzione di creme e sieri che nell’industria farmaceutica per assunzione orale. Oltre a queste sostanze, i liquidi per la sigaretta elettronica contengono aromi, acqua e, a seconda dei modelli, nicotina.

Gli aromi possono essere grossolanamente suddivisi in tre grandi categorie:

1. Aromi Naturali: ottenuti tramite estrazione da materie prime naturali o composti da molecole chimiche naturali spesso ottenute per biosintesi; in questo caso le molecole che compongono l’aroma sono identiche chimicamente alle naturali anche da un punto di vista “Stereochimico”.

2. Aromi Naturali Identici le cui molecole sono identiche o meglio simili (non entro volutamente nei dettagli tecnici troppo complessi) a quelle naturali, ma ottenute per sintesi chimica in laboratorio (ad esempio la Vanillina da tutti comunemente usata)

3. Aromi Artificiali: le molecole chimiche che li compongono, sono state sintetizzate in laboratorio e non sono mai state riscontrate in natura. (ad esempio L’ethyl-Vanillina)

Quale tipo di liquido scegliere per la propria sigaretta elettronica? Ne esistono diverse tipologie.

Liquidi premiscelati

Si tratta di liquidi che trovi già confezionati in comode bottiglie da 10ml (formato massimo consentito dalla TPD, legge che regolamenta questi prodotti a livello europeo).

Sono dei liquidi pronti all’uso, dotati di contagocce e tappo childproof, che non richiedono l’ausilio di altri accessori, perché sarà sufficiente inserire il liquido all’interno dell’atomizzatore prima di svapare. 

Liquidi fai da te

 

Questo tipo di liquido è del tutto personalizzabile perché sarai tu stesso a crearlo. Se lo desideri, potrai anche miscelare tra loro i liquidi già pronti, ma devi fare attenzione a fare il piccolo chimico perché rischio prima di tutto di ottenere risultati gustativi pessimi e dover buttare via tutto, ma anche perché mischiare molecole che non si conoscono può essere dannoso per la salute.

 

Tagged under filippo bandz