Log in
  • DECIBA APRE A BARI IL DIRITTO BANCARIO PRESENTE NEL SUD ITALIA

     

     

    Il marchio DECIBA ormai è diventato per molti un punto di riferimento nel campo del Diritto Bancario ,usura,anatocismo,derivati,possiamo fare un'elenco infinito di illeciti e reati che le banche commettono a famiglie e aziende . Nel Sud Italia una presenza conosciuta in questo campo non esisteva ,finalmente la direzione deciba ha scelto dopo una selezione molto ferrea di aprire un punto di riferimento con le stesse modalità e profesionalità che ormai contraddistingue il marchio DECIBA . 

    Lo staff di Periti,Avvocati e manager sarà a vostra disposizione per controllare la vostra banca,Mutui,Leasing,conto correnti queste le attività principali di controllo. La Puglia è come tante è stata martoriata dalla banche,purtroppo fino ad oggi un vero punto di riferimento non c'era . 

    Il Presidente DECIBA Dott.Gaetano Vilnò  dichiara che Bari è la prima fra tante in progetto di apertura,sono in programma  la Calabria,la Sicilia,la Campania. Controllare la propria banca deve essere una attività normale,ogni persona o impresa deve iniziare a cambiare concetto imprenditoriale,la banca è un socio e come tale deve essere controllato . 

    Ulteriori informazioni Numero Verde 800.111.502 Ufficio Via Cardinale Agostino Ciasca 9 Bari 

    Sito: bari@deciba-professional.it

  • I mutui truccati di Barclays

     

    Risale a un mese fa un’incredibile notizia, passata sotto silenzio dalla maggior parte dei media, che riguarda una truffa messa in piedi dal colosso finanziario Barclays ai danni di circa 5.500 famiglie europee. 

    Tra il 2007 e il 2010 la banca avrebbe infatti venduto ai propri clienti mutuiin franchi svizzeri, mascherati da mutuiin euro, allo scopo di speculare sulla pelle delle persone, facendo leva sui tassi agevolati offerti dal Libor (tasso d’interesse di mercato a cui le banche si scambiano prestiti in franchi svizzeri) rispetto all’Euribor (il tasso di interesse in euro). Barclays, a quanto dimostrato, aveva previsto l’andamento della valuta elvetica, e poteva affidarsi alla sua stabilità, a differenza dei consumatori, sui quali veniva scaricato il rischio di cambio. Inoltre, in caso di estinzione anticipata, Barclays aveva inserito una clausola che stabiliva che l’importo da pagare dovesse essere riconvertito, a danno dei propri clienti.

    Danno che, con il persistere della crisi, ha messo migliaia di persone di fronte a cifre enormi da restituire alla banca. La frode messa in piedi da Barclays è l’emblema di come colossi della finanza internazionale possano agire indisturbati alle spalle dei consumatori e al di fuori della legge. Ma la speranza c’è, perché in Spagna alcune vittime di Barclays hanno vinto un procedimento contro la banca, a dimostrazione che quando vi sono gli strumenti giusti è possibile ottenere giustizia.

    Verificare la valuta del proprio mutuo è possibile e può essere fatto in autonomia. Alla voce “interessi” del proprio contratto di mutuo viene specificato se è stato stipulato in franchi svizzeri o in euro. Vale la pena controllare. 

    Spesso il linguaggio di questi contratti è volutamente di difficile comprensione, ed è per questo che esistono associazioni come D.E.C.I.BA a supporto dei cittadini, contro la spregiudicatezza degli istituti bancari.

  • MUTUO IN USURA IL TRIBUNALE BLOCCA IL PIGNORAMENTO

    L'informazione adeguata permette a privati ed aziende di avere da parte della banca grossi risarcimenti .Lo stabilisce la legge,in caso di superamento tasso soglia di usura la banca dovrà restituire gli interessi pagati e quelli futuri non versarli,incredibile ma è cosi. 

    Attraverso un conteggio specifico è possibile verificare se la banca ha commesso reati o illeciti ed eventualmente chiedere il risarcimento . 

    Mai abbassare la guardia. Una cosa vigliacca che ultimamente fanno gli istituti è di sottoporre ai clienti dei documenti, dicendo che sono per la privacy. Invece sono documenti per il riconoscimento del debito, che una volta firmati consentono alla banca di evitare futuri contenziosi”.  Questa è l’importante raccomandazione di un imprenditore edile che, truffato dalle banche, si è affidato a Decibawww.deciba.it  per combattere il delitto di usura commesso dall’istituto di credito a cui si era rivolto per un finanziamento. Una testimonianza che però ci dice tutto sulla malafede delle banche nell’applicare tassi di interesse troppo elevati: nessun errore, nessuno sbaglio. Lo fanno con la piena consapevolezza di strozzare un individuo.

    E’ per questo che in Italia la gente ha cominciato a svegliarsi e, all’improvviso, come fosse un sogno, hanno cominciato a fioccare sentenze che sospendono aste giudiziarie, revocano pignoramenti e decretano l’usurarietà dei leasing. Si tratta di un vero e proprio primato nella giurisprudenza italiana ed il merito è del Gruppo DECIBA che per la prima volta è riuscita in questo intento . In caso di usura infatti, come già spiegato in precedenza, la banca applica dei tassi d’interesse che superano complessivamente il tasso soglia. In tutti questi casi, la vittima non deve pagare interessi alla banca”. Cosa potrebbe accadere quindi se tutti i cittadini si affidassero a un esperto per recuperare tutti gli interessi dati alla banca? Sicuramente cambierebbe la faccia di questo paese. Una notizia del genere basterebbe a convincere chiunque a rivolgersi a un esperto, ma ci sono moltissimi altri motivi per cui è consigliabile ricorrere alla legge per far valere i propri diritti, così come spiegato dall’associazione Deciba.

     

    La Banca ti vuol vende la casa perché non paghi il mutuo:  puoi fermarla

     

    Tanti cittadini in difficoltà economica, non riuscendo a pagare le rate del mutuo, hanno visto la propria casa venduta all’asta per iniziativa delle banche; ma non tutti si sono rassegnati a subire quella che spesso è una vera e propria ingiustizia.

    Molti hanno deciso di opporsi alle procedure esecutive, contestando l’usurarietà dei mutui; ed in tantissimi casi i tribunali hanno accolto i ricorsi sospendendo le vendite immobiliari. 

    La giurisprudenza prevalente dei vari tribunali è orientata a ravvisare l’usurarietà del mutuo se il “tasso di mora” (quello che si applica nel caso in cui il cliente della banca sia in ritardo nel pagamento delle rate), supera il “tasso soglia usura” (da calcolarsi prendendo a riferimento i vari decreti ministeriali che riportano i dati raccolti dalla Banca d’Italia); comprendendo nei calcoli per la verifica dei tassi anche tutti gli oneri e le spese applicate dalla banca al cliente, compreso l’eventuale penale di estinzione anticipata.

    Effettuando correttamente i conteggi, in molti casi si scopre che tantissimi mutui all’apparenza “regolari”, in realtà nascondono tassi usurai; ed è basandosi su perizie che evidenziano contabilmente l’irregolarità dei tassi che giudici di tantissimi tribunali hanno bloccato 

    Le banche non si sono certo arrese alle centinaia di ordinanze di sospensione emesse dai giudici delle esecuzioni, reclamandole avanti i competenti Collegi (organi composti da tre giudici chiamati a valutare la correttezza delle decisioni dei giudici delle esecuzioni); ma la gran parte dei reclami viene respinta, confermando il “blocco” della vendita delle case degli ex clienti delle banche. 

     

    In questo panorama positivo non mancano tribunali o singoli giudici che si discostano dalla giurisprudenza prevalente, tuttavia la possibilità di fermare la vendita della propria casa da parte delle banche è tutt’altro che un’ipotesi remota, come dimostra anche la recente Ordinanza 29 agosto 2016 del Tribunale di Bari.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

  • MUTUO VARIABILE A SETTEMBRE LA FOLLIA DI GAETANO VILNO

     

    MUTUO VARIABILE A SETTEMBRE LA FOLLIA 

    L'annuncio di D.E.C.I.BA www.deciba.it il suo Presidente Gaetano Vilnò annuncia possibili aumenti vertiginosi a chi ha contratto un mutuo variabile. L'instabilità economica potrebbe far aumentare i Mutui in modo insostenibile, cosa fare e come proteggersi . 

    Poche e semplici regole consiglia Vilnò, cambiate immediatamente il vostro mutuo variabile in fisso e se avete  la possibilità economica meglio estinguerlo e in questo caso meglio farsi fare un conteggio di estinzione da noi, solitamente la banca chiede più del dovuto . 

    Il cambio è possibile farlo sia con la propria banca sia con una banca diversano ci sono costi, meglio non farsi spaventare del costo superiore del tasso fisso, il variabile  non ha controllo e ti potrebbe mettere in serie difficolta . 

    https://www.youtube.com/watch?v=yDHiyD1EJ4s questo video ti mostra come hanno manipolato il tasso variabile . 

     

    In realtà la banca in molti casi ti fa pagare più interessi del dovuto,se hai la sensazione  che questo accada puoi richiedere un analisi del tuo Mutuo e verificare se la banca commettere errori. quante volte sbaglia la banca ? 80% in questa interessante intervista lo spiega meglio https://www.youtube.com/watch?v=SpRaoaot82Y

    Oggi più che mai avere le giuste informazioni e fare le giuste scelte è fondamentale, trasforma il tuo mutuo in tasso fisso e mettiti tranquillo e ancora meglio controlla se la banca ti ha rubato denaro con un interesse usuraio . This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. oppure al centralino 0521.247673 per avere diretto contatto . 

    Ringraziamo il Presidente D.E.C.I.BA  Dott.Gaetano Vilnò