Log in

Banche greche nel cantiere delle fusioni

Le banche greche sono quasi sul punto di non ritorno: il limite di 60 euro giornalieri ai prelievi ai bancomat non ha migliorato la situazione perché, anche ieri, ad Atene davanti a tutti gli sportelli automatici e ai 1.200 sportelli speciali aperti per i numerosi pensionati senza bancomat, c'erano code sempre più lunghe (anche se ordinate) di persone in attesa di prelevare.

Secondo fonti bancarie locali, normalmente il Paese ha dieci miliardi di euro di liquidità, in questi mesi la cifra è esplosa a 50 miliardi di euro, una massa di contante spesso nascosta sotto il materasso o in casseforti domestiche o cassette di sicurezza delle banche.

  • Published in News

Stornò fondi per ripianare debiti: condannata una banca

La decisione dell'Arbitro Bancario Finanziario dopo la denuncia di un imprenditore agricolo

La banca non può prelevare fondi da un conto per ripianare debiti dello stesso cliente senza l'autorizzazione del titolare.

Ciò quanto sancito dall'Arbitro Bancario Finanziario – organismo indipendente e imparziale di risoluzione stragiudiziale di controversie introdotto dalla legge 28 dicembre 2005, n. 262 (c.d. legge sul risparmio) cui i clienti di banche e intermediari finanziari possono rivolgersi con reclamo in caso di controversie – il quale ha disposto il reintegro dei soldi stornati nonché una sanzione per l'istituto di credito.

  • Published in News

CTU su mutuo: inadempimento e usura

Si pubblica uno stralcio di CTU ottenuta presso il Tribunale di Bologna dall’avv. Massimo Meloni, legale collaboratore di SDL Centrostudi.

La causa vedeva una cliente SDL citare in giudizio un istituto bancario con cui aveva sottoscritto un mutuo a SAL (Stato Avanzamento Lavori) pari a € 3.600.000,00.

Ottenuta la prima tranche di € 600.000,00, la banca non erogava il residuo adducendo vari motivi e la ditta costruttrice – trovandosi in difficoltà nella realizzazione del cantiere – si vedeva costretta a bloccarlo.

Subscribe to this RSS feed